Pagine

28 mar 2012

Pensando al futuro... il mio!

Ultimamente ci sto pensando parecchio al futuro e, visto che una delle tappe importanti per finire il mio percorso universitario è il tirocinio, ho pensato di farmi un bel quaderno per prendere appunti, un qualcosa di fatto da me che mi ricordasse in ogni momento i miei obiettivi.

A dirla tutta, questa è la prima volta che rilego un quaderno per me stessa, gli altri li ho sempre fatti per mettere in pratica un'idea che avevo in testa, per usare una carta che mi piaceva, per fare un regalo, per sperimentare una tecnica, o semplicemente perché avevo voglia di rilegare. Ma stavolta l'ho fatto proprio per me e forse è per questo che mi sembra il più bello di tutti, nonostante un paio di difettucci! ;-)


Dopo qualche ora di lavoro, è venuto fuori un quaderno 15 x21 cm, copertina rigida in tela e carta nepalese fatta a mano, chiusura con l'elastico, fogli interni bianchi (tantissimi!!!) e capitelli cuciti a mano.


Nel fare i capitelli ho commesso un doppio errore: intanto sono venuti troppo larghi, quindi pressando i fogli si sono arricciati; poi non sono entusiasta dei colori che ho scelto per i fili, avrei dovuto accostarli alla carta per controllare l'abbinamento prima di iniziare a cucire... vabbè, capitelli bocciati, mi tocca aggiornare la lista degli errori da non commettere più! :D


A parte gli errori, mi piace moltissimo il mio quaderno :D, si apre perfettamente quindi sarà un piacere scriverci sopra.
Bene, sono pronta per il tirocinio, ora manca solo che il professore mi faccia finalmente sapere quando potrò iniziare!

22 mar 2012

Pensando al passato...

...ho voluto provare una legatura con le corde in rilievo sul dorso, come i vecchi libri medievali. 

Prima di cimentarmi con un quaderno grande però, ho preferito fare una prova in piccolo (tanto per complicarmi un po' la vita a dire il vero...) e questo miniquaderno in pelle rossa è ciò che è venuto fuori dal mio esperimento!


4,5x 6 cm... abbastanza grande perché non sia troppo scomodo scriverci dentro, e poi questo tipo di legatura non è molto rigida quindi il quadernino si apre bene.
I fogli interni interni li ho anticati col tè. 

Con il cordino della legatura volevo fare una decorazione in rilievo sui piatti, ma è stato più difficile di quanto pensassi: il cordino non collaborava molto, non ne voleva sapere di restare incollato al cartoncino, poi si sfilacciava e si schiacciava troppo.. decisamente non era il materiale migliore per fare quello che avevo in mente, così mi sono dovuta accontentare di due semplici curve!

Anche in questo caso i capitelli sono cuciti a mano e devo dire che mi sto affezionando sempre di più a questa tecnica: è abbastanza semplice e veloce da fare, e il risultato mi piace parecchio!

Il tasto dolente di questo quadernino sono stati gli angoli (come si può intravedere nella foto qui sopra)... ancora non mi ero cimentata nella piegatura della pelle sugli angoli e nonostante quella che avevo fosse piuttosto sottile, dopo una lotta furibonda sono stata in parte sconfitta: due angoli sono venuti fuori piuttosto bruttarelli.. :(


Questo quadernino old fashion ha un sacco di piccoli difetti, ma è stato un esperimento divertente, che ripeterò!

12 mar 2012

A volte ritornano... o ritorneranno!

Un veloce post di servizio, per ricordare a me stessa che ho un blog, ma anche per scusarmi se non ho ancora risposto a qualche messaggio, se non passo più a salutare o a commentare i blog che seguo, e, soprattutto, per salutare quelle persone che ogni tanto magari passano di qui!

Sto parecchio impicciata con l'università, mi mancano 5 esami (uno lo farò giovedì!) per finire la specialistica, quindi mi sto concentrando principalmente su quello e ho dovuto mettere da parte un po' di cose che mi stanno a cuore: la legatoria, l'uncinetto, il blog, il forum. Devo rimettermi un po' in sesto, al momento non riesco a organizzare il mio tempo in modo da trovare dei momenti per fare un po' tutto, ma sono fiduciosa che ci riuscirò!

A presto :)



06 feb 2012

Premio Liebster Blog

Qualche giorno fa, oltre alla neve a Roma, un'altra graditissima sorpresa: il mio piccolo Laboratorio ha ricevuto un premio da parte di Charis del blog "Singivera" e di Daria di "Briciole di colore"... grazie ragazze, mi ha fatto davvero piacere!!! 

Ma di cosa si tratta?

Liebster Blog

La parola Liebster è tedesca e significa "amabile", in questo caso si può tradurre con "blog preferito". Ogni blogger che lo riceve deve consegnarlo ad altri cinque blog preferiti, con meno di duecento follower.

Ecco le semplici regole che il blogger che riceve il premio deve seguire: 

1- Ringraziare il blog che l'ha premiato (e questo viene spontaneo) e linkarlo.
2- Copiare e incollare l'immagine del Liebster Blog. 
3- Scegliere cinque blog meritevoli con meno di duecento iscritti.
4- Avvisare i blogger con un commento sul loro blog.


Di solito non amo questo tipo di "catene", ma tutto sommato questa mi sembra un'iniziativa carina per dare visibilità a dei blog che ancora ne hanno poca e poi diciamocelo: un po' di incoraggiamento ci vuole, no?! :D
E comunque non potrei di certo ignorare il primissimo premio ricevuto dal mio blog!!!! ;-)

Perciò, dopo moooooolta indecisione, ecco a voi le mie scelte:
Le loro creazioni sono meravigliose, questi blog meritano assolutamente una visita! 
E non dimenticatevi di dare un'occhiata anche a Singivera e Briciole di colore, eh! ;-)


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...